- - - - -

 

CEFALONIA 1943 ADESSO BASTA!!!

Me lo dico da solo: "Sono il pił profondo conoscitore di quanto avvenne nell'isola di Cefalonia a settembre 1943 dove per responsabilitą della monarchia e del suo governo -quello 'badogliano' per intenderci 

- la Div. 'Acqui' venne gettata allo sbaraglio da un FOLLE ORDINE di RESISTERE CON LE ARMI ALLE RICHIESTE DEI TEDESCHI DI ADEMPIERE ALL'ORDINE DEL SUPERIORE COMANDO ITALIANO DELL'XI^ ARMATA DI CEDERE LORO LE ARMI COME GIA' AVVENUTO IN TUTTA LA GRECIA. 

Guarda il video dell'intervista.

 

DETTO ORDINE PER GIUNTA FU DOPPIAMENTE CRIMINOSO:

1° PERCHE' 
-avendo le altre Divisioni obbedito SUBITO (MENO LA 'Pinerolo') all'ORDINE di CEDERE le Armi inviato l'8 e reiterato il 9 settembre dal Comando dell'XI^ Armata di Atene (gen. Carlo Vecchiarelli) da cui esse dipendevano- LO STESSO VENNE INVIATO 

-AL PARI DI UNA SENTENZA DI MORTE-

SOLO ALLA 'ACQUI' IN CUI TALUNI AGITATORI RIMASTI IMPUNITI come i capitani Pampaloni ed Apollonio, 
avevano creato con i loro atti di insubordinazione MERITEVOLI di fucilazione sul posto un CLIMA DI INCERTEZZA SUL DA FARSI CHE PERMISE ALLO SCIAGURATO ORDINE DI TROVARE LA DIVISIONE ANCORA INDECISA COSTRINGENDO IL GEN GANDIN AD OBBEDIRE.....

CIO' AVVENNE IL 13 SETTEMBRE '43 DOPO LA FUGA A BRINDISI DELLA FAMIGLIA REALE, DEL SUO PSEUDO GOVERNO E DI UNA TURBA DI GENERALI FELLONI E VIGLIACCHI CHE DETTERO UNO SPETTACOLO IGNOMINIOSO NEL PORTO DI ORTONA DOVE E' TUTTORA AFFISSA UNA LAPIDE CHE RICORDA LA FIGURA VERGOGNOSA DA LORO FATTA;

2° PERCHE' -fatto ancor pił grave- FU INVIATO SENZA AVER DICHIARATO PRIMA GUERRA ALLA GERMANIA CON IL RISULTATO CHE I NOSTRI UFFICIALI E ALCUNI SOLDATI

-NON CERTO I 9/10.000 DI CUI SI PARLA DA OLTRE 70 ANNI PERFINO ....DALL'ESERCITO CHE HA NEI SUOI ARCHIVI I DOCUMENTI CHE LO SMENTISCONO-

VENNERO FUCILATI COME 'FRANCHI TIRATORI' SECONDO LE NORME DELLA CONVENZIONE DI GINEVRA.
A scanso di equivoci volutamente creati dai deliquenti che la buttano in 'caciara'

-ALLO SCOPO DI SMINUIRE LE MIE RICERCHE-

preciso che i MORTI IN COMBATTIMENTO (14-22 SETTEMBRE) furono circa 1350 e quelli FUCILATI dopo la resa come FRANCHI TIRATORI furono circa 300 (TRECENTO)

DI CUI 136 UFFICIALI FUCILATI IL 24 E 25 SETTEMBRE NELLA LOCALITA' DETTA DELLA 'CASETTA ROSSA'.

TRA LORO C'ERA ANCHE IL MAGG. FEDERICO FILIPPINI COMANDANTE DEL GENIO DELLA DIV. ACQUI.
ERA MIO PADRE.
E' PER QUESTO CHE NON SMETTERO' MAI DI ACCUSARE I FARABUTTI E I DELINQUENTI CHE LO GETTARONO CON I SUOI COLLEGHI NELLE FAUCI DEI TEDESCHI E COLORO CHE ANCORA OGGI LI DIFENDONO PER SOSTENERE -COME LE FFAA- IL MITO INESISTENTE DELLA 'SCELTA' DI RESISTERE' DELL'INTERA DIVISIONE 'ACQUI'. SI ILLUDE CHI PENSA IL CONTRARIO !

Autore: Massimo Filippini
Categoria: Storia
Data: 13-05-2016
Ora: 11:00:00


- Indietro alla pagina precedente   -----------   Ricerca la News

 

- Copyright © 2015 "SCRWEB" web hosting www.scrweb.it -