- - - - -

 

CHERNOBYL 1986-2016.

Era il 26 Aprile del 1986. Una tragedia di cui parleremo ancora noi e parleranno i nostri figli ed i figli dei nostri figli - i dipendenti firmano un foglio in cui si impegnano a seguire le regole di comportamento. Alla fine di ogni anno ci viene misurato il livello di radiazioni accumulato. Se hai oltrepassato il limite, è colpa tua"

 
In un raggio di 30 km in cui ogni attività umana è bandita per sempre - nessuno può abitarci, coltivare i campi o allevare animali - migliaia di persone lavorano tutti i giorni per 8 ore alla manutenzione della centrale colpita dall'incidente del 26 aprile 1986. "Qui tutto è sotto controllo – spiega Stanislav Shekstelo, portavoce della Chernobyl Nuclear Power Plant – i dipendenti firmano un foglio in cui si impegnano a seguire le regole di comportamento. Alla fine di ogni anno ci viene misurato il livello di radiazioni accumulato. Se hai oltrepassato il limite, è colpa tua". Agenzie turistiche offrono visite guidate e i giovani sognano "resort di lusso" per "attirare più turisti". Intanto la Bielorussia, il Paese più colpito dagli effetti dell'esplosione, progetta la costruzione del suo primo impianto.

Autore: Ugo Scaramumzza
Categoria: Storia
Data: 26-04-2016
Ora: 10:30:00


- Indietro alla pagina precedente   -----------   Ricerca la News

 

- Copyright © 2015 "SCRWEB" web hosting www.scrweb.it -